In questo articolo vogliamo parlare dell’acquisto eventuale di un condizionatore classe A che può essere molto utile nell’ambito del risparmio energetico. Parliamo di un dispositivo che si caratterizza per un’efficienza elevata dal punto di vista energetico, tenendo presente che la classificazione in tal senso di un sistema che è stato standardizzato in Europa per valutare il consumo energetico di un apparecchio elettrico che parte dalla classe A +++, la più efficiente, fino alla classe D, che è la meno efficiente.

 Ed ecco perché un condizionatore come quello a cui ci stiamo riferendo oggi, e cioè quello di classe A, consumerà meno leggero rispetto ai modelli di classe inferiore, garantendo al consumatore delle ottime performance.

 Per quanto riguarda i vantaggi quindi diciamo che il principale vantaggio che ha questo dispositivo è il risparmio energetico perché si può avere a che fare con un apparecchio che consumerà molto meno energia rispetto ai modelli meno efficienti, riducendo così i costi sulla bolletta elettrica.

 Si tratta di un aspetto molto importante durante i mesi estivi quando l’uso del condizionatore è prolungato è intenso, tenendo presente che utilizza meno energia è molto importante anche in un’ottica di riduzione di impatto ambientale, visto che si tradurrà in una minore emissione dei gas serra.

 Ecco perché possiamo affermare che scegliere questo tipo di condizionatore significa fare anche un favore all’ambiente che sarà così preservato. Inoltre è bene sapere che in molti paesi europei, e a volte anche nel nostro, acquistare questo tipo di dispositivo che è molto efficiente dal punto di vista energetico significa poter avere degli incentivi fiscali e delle agevolazioni, che possono essere diverse tra di loro, perché potrebbero includere per esempio su sconti diretti, oppure agevolazioni fiscali, o ancora finanziamento a tassi agevolati: però la cosa più importante è che l’acquisto è reso in questo caso più conveniente.

 Questo tipo di condizionatore inoltre spesso incorpora tecnologia avanzate: questa è una cosa importante perché non solo migliora l’efficienza energetica, ma può offrire prestazioni migliori in termini di riscaldamento e raffreddamento, nonché funzionalità aggiuntive, come controllo remoto via smartphone, filtri dell’aria avanzata, e anche modalità silenziosa.

Come viene determinata nello specifico la classe energetica

Diciamo anche che la classificazione energetica di un condizionatore sarà determinata attraverso tutta una serie di test standard che andranno a misurare il consumo di energia dell’apparecchio in condizione specifica.

 Si tratta di test che andranno a controllare vari fattori tra cui coefficiente di performance che andranno a dare dei chiarimenti su queste cose, nonché efficienza stagionale, che andrà a misurare quella del condizionatore durante l’intero anno, considerando sia il riscaldamento invernale che il raffreddamento estivo, a patto però che il condizionatore sia dotato di pompa di calore.

 Inoltre un condizionamento dovrà essere dimenticato in maniera corretta per la stanza o l’aria che bisogna riscaldare o raffreddare, nel senso che un modello troppo piccolo non sarà efficace, mentre uno troppo grande consumerà più energia.

 Ovviamente sono tutte cose abbastanza tecniche che a volte possono offrire complicate: però che possono essere chiarite parlando con degli esperti.

Link Utili:

Guarda alcuni nostri Climatizzatori (Youtube)

Una definizione del Climatizzatore DeLonghi data dalla famosa enciclopedia on line (Wikipedia)